Ostacoli alle pensioni aziendali?

hemisse_company pension
Intervista a Michael Bleicher sulla pensione aziendale.

Questa rivista mette in discussione tesi controverse in "controversia di ritorno". Questa volta, il discorso e il dibattito ruotano attorno al fatto che un regime pensionistico aziendale sia vantaggioso per le PMI.

La pensione non è sicura come aveva promesso una volta il politico della CDU Norbert Blüm. Almeno non in altezza. Secondo i calcoli della Deutsche Rentenversicherung, il livello pensionistico netto dovrebbe scendere dall'attuale 48,2% al 2030% entro il 45,5. Le parti sociali devono progettare sistemi pensionistici aziendali attraverso contratti collettivi al fine di garantire un livello di assistenza più elevato. Andrea Nahles, che era ancora ministro federale del lavoro nel 2017, ha avviato il Company Pension Strengthening Act (BRSG). L'obiettivo: diffondere meglio i regimi pensionistici aziendali - e quindi stabilire più soluzioni pensionistiche aziendali, soprattutto nelle piccole e medie imprese.

La novità centrale del BRSG è il modello delle parti sociali, che consente di introdurre una pensione aziendale attraverso un contratto collettivo. Le alternative per il secondo pilastro della previdenza per la vecchiaia sono numerose: impegni diretti / pensionistici, assicurazioni dirette, indennità differite, fondo pensione, fondo pensione, impegno di puro impegno, pensione Riester, fondo di sostegno. Tuttavia, nessun modello delle parti sociali è stato ancora concluso. Perché le cose non vanno ancora bene nella pensione aziendale.

Una “indagine fornitori sui regimi pensionistici aziendali 2017” ha addirittura rivelato una diminuzione del numero relativo di dipendenti che hanno acquisito un diritto. Il loro numero assoluto è passato da 2015 milioni di persone a 2017 milioni di persone da dicembre 17,6 al 18,1, che corrisponde a un aumento di 2,9 punti percentuali, ma rispetto al numero totale dei dipendenti, la loro quota è scesa di un punto a 55,6 Per cento. La cancellazione della pensione aziendale sarebbe prematura. Ci sono sviluppi positivi nelle aziende di medie dimensioni, come mostra un sondaggio di Generali. Quasi ogni secondo delle 200 persone incaricate ha affermato che avrebbero ampliato il proprio regime pensionistico aziendale in linea con le opzioni BRSG. Ciò corrisponde a un raddoppio rispetto all'indagine dell'anno precedente. L'aumento non sembra essersi innescato senza motivo: le PMI hanno riconosciuto l'importanza per i propri dipendenti. Per loro, la partecipazione del datore di lavoro alla pensione è uno dei tre strumenti più importanti, insieme a modelli di lavoro flessibili e opzioni di home office.

Lo studio ha identificato altri 40 ostacoli

Tuttavia, l'attuazione continua a causare difficoltà. Cinque anni fa, il ministro federale del lavoro ha commissionato uno studio per chiarire perché i regimi pensionistici aziendali non stavano facendo progressi. Lo studio ha identificato 40 ostacoli. Nonostante la legge rafforzata, le cose non sembrano molto meglio oggi. Uno dei padri del modello delle parti sociali della BRSG, l'avvocato Marco Arteaga, ha chiesto durante una conferenza “Handelsblatt” ad aprile che “il secondo pilastro” debba essere “liberato dalla zavorra”. Meno complessità e facile implementazione per gli utenti sono tra le sfide. Perché leggi complicate costano e sono ingiuste, soprattutto per le piccole e medie imprese.

PRO

Michael Bleicher:
"La previdenza per la vecchiaia aziendale è un investimento a lungo termine"

Nessuna azienda può sopravvivere senza dipendenti motivati. Il cambiamento demografico richiede un ripensamento. La vita lavorativa si allunga e l'assicurazione pensionistica obbligatoria fornisce prestazioni di base inadeguate. Le aziende devono agire. Ora offriamo ai nostri dipendenti un colorato bouquet di vantaggi. Ciò include anche i regimi pensionistici aziendali. Consideriamo nostro dovere sociale e responsabile fornire ai nostri dipendenti informazioni dettagliate sulle possibilità e sui vantaggi, come il risparmio fiscale con indennità differita associata e la sicurezza per la vecchiaia. Le nostre indennità a carico del datore di lavoro rendono ancora più facile decidere su un piano pensionistico.

Strumento per la fidelizzazione dei dipendenti e l'acquisizione di talenti

Utilizziamo questo strumento come azienda per trattenere i dipendenti e per attrarre nuovi talenti nel mercato del lavoro altamente competitivo. In linea di principio, come per ogni nuova acquisizione, la direzione aziendale dovrebbe controllare la previdenza per la vecchiaia dal punto di vista aziendale e chiedere consiglio. In generale, dal mio punto di vista, una pensione aziendale è un investimento a lungo termine che deve essere ben pensato. Ma come è noto, ciò vale per ogni investimento. Per noi, questo investimento nella fornitura dei nostri dipendenti è stata la decisione giusta.

Michael Bleicher è l'amministratore delegato di bb-net media GmbH, che elabora hardware e IT usati.

CONTRO

Marc S. Tenbieg:
"Il ridimensionamento è urgentemente necessario".

Tenuto conto dell'evoluzione demografica, è deplorevole che il regime pensionistico aziendale sia ancora raramente utilizzato come strumento di fidelizzazione a lungo termine dei dipendenti nelle aziende di medie dimensioni. I motivi che scoraggiano le piccole e medie imprese vanno dalla complessità alla temuta spesa aggiuntiva. L'elevato livello di complessità deriva dalla mancanza di informazioni comprensibili sulla pensione aziendale e sui possibili prodotti. Le piccole e medie imprese, in particolare, spesso mancano di specialisti e personale propri. Questo può significare un lavoro extra per il datore di lavoro personalmente, che deve concentrarsi sulla sua attività quotidiana. Nelle grandi aziende, i comitati aziendali spesso impongono la necessità di agire per introdurre il regime pensionistico aziendale. Le piccole aziende hanno raramente rappresentanti dei dipendenti che si battono per questo.

Sfortunatamente, l'implementazione non è semplificata nella pratica

La nuova legge sul rafforzamento delle pensioni aziendali (BSRG), entrata in vigore all'inizio di quest'anno, dovrebbe rendere la pensione aziendale più attraente. In pratica, sfortunatamente, l'attuazione non è stata semplificata: ad esempio, c'era un obbligo aggiuntivo di trasferire il risparmio del 15% sui contributi previdenziali come parte della retribuzione differita ai dipendenti. Qui il legislatore rimane richiesto: invece di introdurre ulteriori obblighi, è urgentemente necessaria una razionalizzazione del BSRG.

Marc S. Tenbieg è l'amministratore delegato dell'Associazione tedesca delle PMI (DMB), che rappresenta oltre 14.000 PMI.

COMUNICATI STAMPA


fileAzione
ritorno-04-MU-controversy-company-pensione-1.pdfScaricare
ritornoScaricare
Scorrere fino a Top